4 gennaio 2013

Il bacio della sirena




Titolo: Il bacio della sirena
Autore: Tera Lynn Childs
Prezzo:  € 9,90
Pagine: 286
Editore: TRE60



Trama:

Lily Sanderson ha diciassette anni e vive con la zia nella piccola città di Seaview. Adora trascorrere il tempo libero con le amiche e parlare al telefono mentre si rilassa nella vasca da bagno ma, ogni volta che si trova di fronte a Brody Bennett, il bellissimo capitano della squadra di nuoto della scuola, lei entra nel panico. Il motivo è molto semplice: Lily è perdutamente innamorata di lui. Da sempre. Come da sempre, invece, odia il suo incubo quotidiano, Quince Fletcher, l'invadente vicino di casa che sembra non avere niente di meglio da fare che renderle la vita impossibile. Lily, però, custodisce un "piccolo" segreto: è una sirena, nata dalla relazione tra la madre umana morta quando lei era ancora una bambina - e il re di Thalassinia, meraviglioso mondo sottomarino dove la ragazza potrà tornare al compimento dei diciotto anni. Con il giorno del suo compleanno alle porte, Lily decide quindi di fare il grande passo, e il Ballo di Primavera organizzato dalla scuola è l'occasione perfetta per mettere in pratica il suo piano: baciare Brody per legarsi indissolubilmente a lui con un incantesimo. Tuttavia la situazione le sfugge ben presto di mano: per una serie di sfortunate coincidenze, infatti, quella sera la sirena bacia il ragazzo sbagliato...


Cosa penso:


Il bacio della sirena è il primo libro della trilogia della Childs, racconta della 17enne Lily Sanderson che è pazzamente innamorata di Brody, un suo compagno di scuola. Ma Lily non è una ragazza qualunque, è per metà umana e per metà sirena. Se pensate che sia finita qui vi sbagliate miei cari, perché Lil non è una sirena qualunque ma è la principessa del regno di Thalassinia. Ma non lo rimarrà ancora per molto se non si unisce a qualcuno, perché le leggi del mare dicono che se entro il compimento dei 18 anni l’erede al trono non ha trovato una compagno, perde il suo titolo. Panico, cosa fare se l’unica persona che vorrebbe come compagno è un umano??? Bè Lil non si fa molti problemi, cerca di trovare un modo per baciare Brody, perché è con un bacio che può legare a se una persona, ma, ovviamente, le cose non vanno come lei immagina, ennò, troppo semplice XD

Cosa succede in realtà? Lil bacia non il suo caro Brody, ma il suo insopportabile vicino di casa, il bel tenebroso Quince. Perché insopportabile vi chiederete? Ebbene sono anni che lui la stuzzica in tutti i modi possibili, irritandola non poco. Ma adesso il problema è cosa fare???
Lil rivela tutto a Quince e lo porta al cospetto del padre, il re Palumbo! Il re dice che si può eliminare il legame, ma non è convinto che sia la cosa giusta da fare e gli propone di superare 3 prove, dopo le quali, deciderà il destino di Lil e Quince.

Cosa mi piace? il modo di scrivere della Childs, mai pesante e noioso. I personaggi: Lil apparentemente frivola ed egoista che vuole solamente unire le sue due nature, quella umana e quella del mare, amare come suo padre ha amato sua madre; Quince, il bel tenebroso Quince, che col mare non ha alcun legame se non Lil stessa, che adora punzecchiarla quando la vede (chissà perché) e che poi si dimostra totalmente diverso da quello che Lil credeva.
Poi c’è il regno del mare, Thalassinia. La Childs ci catapulta in un mondo ricco di colori, tradizioni, cibi esotici e tecnologie, caratterizzando in tutte le sue sfumature un mondo fantastico tutto da scoprire e che non lascia delusi.
Che devo dire, una bella lettura 4 stelline tutte meritate! Ma come ho detto è solo il primo libro della trilogia, il secondo, Il destino della sirena, uscirà il 24 gennaio (tra pochissimo) in libreria. E per alleviare la curiosità la prossima settimana, posterò la mia recensione in ANTEPRIMA (per la trama leggete qui), rimanete sintonizzati, non ve ne pentirete ;)


Vi lascio con il finale del primo libro, per chi non lo ricordasse o per chi non è ancora convinto se leggerlo o meno:

<< Dosinia Sanderson trovò la porta aperta e s’intrufolò di soppiatto nello studio del re. Aveva le palpitazioni, benché sapesse che le guardie del palazzo si erano ritirate quando lo zio Palombo era andato a dormire. Eppure il brivido del pericolo l’attraversava da capo a piedi. Non per paura di essere scoperta – era pronta ad affrontare qualsiasi conseguenza – ma per l’emozione che le dava quello che stava per fare. Aveva combinato un mucchio di bravate nei suoi sedici anni di vita, ma questa era in assoluto la più ardita di tutte. Si era intrufolata là dentro abbastanza spesso da non aver voglia di ficcanasare in giro. Le vecchie algamene polverose e i ritratti dei suoi antenati avevano su di lei lo stesso appeal di un pugno di sabbia. Senza contare quanto fossero poco utili. Quello che fece, invece, fu andare dritta verso il suo obiettivo. Appoggiato su un piedistallo dietro alla scrivania del re, come un’idra che aspetta di essere trascinata altrove dalle correnti, c’era il tridente del re. Sembrava un oggetto qualsiasi, innocuo. Ma nelle mani di una creatura del mare di discendenza reale poteva avere un grande potere. E Doe era una creatura del mare di discendenza reale. Non appena lo afferrò sentı` come una scintilla, una scarica elettrica dal polso fino al braccio. Un antico incantesimo. Finalmente, pensò mentre usciva da dov’era entrata, si sarebbe vendicata dei responsabili della morte dei suoi genitori: gli umani.>>

Alla prossima settimanaaaaaaaaaaaaa <3

Questa recensione partecipa:

2 commenti:

  1. Mi hai convinta :P
    Insomma... già volevo leggerlo da un po'... però non ero convinta al 100% ma mi hai convinta u.u mi hai intrigato! Voglio leggerlo *-* thanks LOL

    RispondiElimina
  2. Hihihihihi mi fa piacere deni XD

    RispondiElimina