6 novembre 2014

Recensione: Stanotte il cielo ci appartiene di Adriana Popescu



Titolo: Stanotte il cielo ci appartiene
Autore: Adriana Popescu
Pagine: 320
Prezzo € 9,90
Uscita: 9 luglio 2014



Trama:


Layla ha un grande sogno: catturare con la macchina fotografica immagini uniche in giro per il mondo. Per il momento, però, si deve accontentare di fare la fotografa di eventi. La sua storia di cinque anni con Oliver e la loro tranquilla routine in un appartamento nel centro di Stoccarda non le consentono molto di più. Una sera, però, in una discoteca dove viene chiamata per lavoro, la reflex di Layla si posa su un ragazzo che, con gli occhi chiusi e completamente isolato dalla ressa che lo circonda, balla al ritmo di una musica tutta sua, perso nei propri pensieri. Layla è ipnotizzata da questa visione e gli scatta una foto proprio nell’attimo prima che una gomitata accidentale lo colpisca in pieno volto. È così che Layla e Tristan si conoscono. Ma da quel giorno non possono fare a meno di rivedersi: un giro in moto per la città, un pic-nic lungo il fiume, una serata a guardare le stelle cadenti. Da semplici amici, certo! O almeno, è quello che si racconta Layla. Ma qual è il confine tra amicizia e attrazione? E quanto coraggio ci vuole per buttare all’aria la propria vita?
Una storia meravigliosa ed emozionante per non smettere mai di sognare. Rendi speciale ogni attimo della tua vita.




Cosa Penso:


Stanotte il cielo ci appartiene è un libro che ho letteralmente divorato, ci ho messo tipo 1 giorno e mezzo solo perchè avevo bisogno di dormire XD Anche se per decidere di iniziarlo ci ho messo un bel pò.

Layla è una fotografa, è uno spirito libero che vorrebbe viaggiare e immortalare con la sua macchina fotografica dei momenti unici. La triste verità è che invece è imprigionata in una fatta di scatti a feste di locali alla moda anche grazie al suo fidanzato storico che crede di sapere quello che è meglio per entrambi, ma non crede per niente nel talento di Layla trattandola più volte come una fallita. Ma una sera, mentre scatta delle foto in una discoteca, Layla incontra Tristan, sarà grazie a lui che Layla apre finalmente gli occhi e decide di prendere in mano la sua vita  e di credere in se stessa, dispiegando quelle ali che sembravano non ricordare come si vola.
Prima ho scritto che ci ho messo n pò per decidere di leggerlo, non per un motivo in particolare, semplicemente credo che ci sia un tempo per ogni cosa e, quando mi è arrivato a luglio, non era il momento giusto per leggerlo.
Ho aspettato e posso dire di essere  stata premiata, perchè la storia mi ha preso tantissima fin dal primo momento perchè non è solo una storia d'amore, ma è un viaggio alla scoperta di se stessi, cercando di capire chi siamo davvero e che, forse, i desideri si possono avverare.
Mi sento di consigliare questo libro non solo perchè mi è piaciuto il modo di scrivere della Popescu, semplice, niente fronzoli, schietto e ma perchè, mettendo un attimo da parte la storia, è anche ricco di particolari, abbiamo la possibilità di visitare posti che sinceramente non ho mai pensato di visitare, anche se non sono poi molto lontani dall'Italia. Voi l'avete letto? che ne pensate?

4 commenti:

  1. I libri che parlano di una scoperta interiore mi hanno sempre lasciato un segno *--*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non potrei non amare E alla fine successe qualcosa di meraviglioso, sto scrivendo la recensione proprio ora *-*

      Elimina
  2. Anche io l'ho trovato molto carino!

    RispondiElimina